logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Fiesso Umbertiano Sito ufficiale del Comune

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Aprile  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Chiese e Oratori

La chiesa di Fiesso Umbertiano è dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria e al co-patrono del paese San Carlo Borromeo. E' stata fatta edificare, campanile compreso, nei primi anni del XVII° sec. da San Bernardino Micario e consacrata l'8 Settembre del 1622. Dell'originaria costruzione resta lo splendido soffitto a cassettoni e l'altare di legno, proveniente dalla Chiesa di Tessarolo. Le due navate laterali vennero aggiunte successivamente, verso la fine del 1600, assieme alla facciata ad oriente, il presbiterio ed il coro ad occidente. La Chiesa è oggi a tre navate, quella centrale è sovrastata da un raro (unico nel Polesine) soffitto a cassettoni, 96 per l'esattezza, che ritrae episodi della vita della Vergine e di san Carlo, dipinti attribuiti a qualche buona scuola ferrarese o addirittura alla mano di Carlo Bononi. L'abside è semicircolare, in alto è rappresentata l'incoronazione di Maria Santissima, ai lati la Natività e l'Assunzione della Vergine, in fondo è posto il coro, arricchito dalla presenza di un leggio in legno di epoca barocca. Le navate laterali sono arricchite da altari di marmo, quello di San Carlo e della Croce, preceduti dalla Cappella del battistero, a sinistra e del Sacro Cuore e Sant'Antonio, preceduti dalla Cappella di Santa Rita, a destra. Un appunto a parte deve essere fatto per l'altare maggiore e per l'altare dorato: il primo, nella navata centrale, è lineare e semplice, di stile romanico, con il pavimento in marmo e un crocifisso bronzeo dello scultore fiessese Gino Colognesi; nel 1911 fu spostato due metri più in dietro per rendere più maestosa e visibile la tribuna in legno. Il secondo proviene dalla Chiesa di S. Silvestro, probabilmente eretto da una buona bottega emiliana di intagliatori del Cinquecento, è posto al vertice della navata sinistra, ha la forma di un tempietto con tre cupole bizantine. E' un altare maestoso, ricco di intagli, nicchie, colonne e statue, sette delle quali furono rubate nel 1978 ma poi sostituite con altre nel 1982. Il campanile, costruito all'inizio del XVII° secolo, è alto 64 metri e termina con una cupola bizantineggiante con quattro statue rappresentanti gli evangelisti. Le vetrate della facciata sono state recentemente ritrovate nel corridoio che portava alla casa del "campanaro" e restaurate. Una caratteristica del paese è che ci sono nove oratori, tutti dedicati allaMadonna con titoli della liturgia o della pietà popolare, sparsi per il territorio. Visitazione di Maria Santissima, in località Rezzo; Beata Vergina della Salute, in località Capitello (21 Novembre Festa della Madonna dellaSalute); B.V. delle Grazie, via Cesare Battisti; B.V. del Soccorso, in via Chiavichetta; B.V. del Rosario, in località "La Busa"; B.V. del Buon Consiglio, in località Ospitaletto; B.V. del Rosario, in via Trieste, vicino alla Chiesa parrocchiale; B.V. Immacolata, in via Chiavichetta, presso la scuola Materna; San Donato di Pedrurio, in località San Donato, dall'Ottocento intitolato alla Madonna della Salute.

Via Verdi, 230 - 45024 Fiesso Umbertiano (RO)
P.IVA 00197230295
tel. 0425 - 741300 PEC: info@pec.comunefiessoro.it